Quartiere ecologico a Carpi (MO)

Il progetto

Il progetto di riqualificazione urbanistica di una ex area industriale di circa 6000 mq, che grazie alla professionalità dell’Architetto Malavasi Luca, vedrà la nascita di 25 soluzioni abitative semi indipendenti e 4 appartamenti . Innovativi saranno i presupposti e nuove saranno le risposte alle esigenze abitative.

L’UBICAZIONE: Il nuovo quartiere nasce in Via Tre Ponti,  in perfetta sintonia con le disposizioni del protocollo Ecolife Habitat riguardo la vicinanza a scuole (asilo, elementari e nuova scuola media nel raggio di 1,5 km) , supermercati, farmacia e negozi.  Inoltre , la vicinanza al centro storico e alle principali piazze di Carpi consente una mobilità sostenibile (pedonale e ciclabile).

IL RISPARMIO ENERGETICO:  Il risparmio energetico è il fulcro nevralgico del progetto.
Le case saranno a emissione Co2 pari a  “0” e grazie ai ridottissimi consumi energetici avranno l’attestazione della CLASSE A.
Saranno abitazione indipendenti dagli enti concessionari di gas e luce e utilizzando pannelli fotovoltaici produrranno energia (5/6 Kw per abitazione)  sia per il fabbisogno diurno che notturno.
L’energia in eccesso contribuirà al fabbisogno energetico del quartiere (illuminazione, corrente per manutenzioni, impianti comuni, carica batterie per auto elettriche, etc.).
I pannelli fotovoltaici forniranno energia utile per il riscaldamento a pavimento e il raffrescamento e la produzione di acqua calda.

I MATERIALI :  Tutti gli edifici saranno costruiti con materiali naturali (le strutture saranno in legno, gli isolanti – fibra di legno o fibra di roccia, o altri materiali naturali) rispettando quelli che sono i canoni delle costruzioni in bioedilizia.

LA MOBILITA’: Una particolare soluzione progettuale consentirà la totale assenza di veicoli a motore nelle aree comuni destinate invece ad una mobilità senza inquinamento ,senza pericoli e con più spazi ricreativi.
Nasceranno nuovi spazi per la socializzazione , dove sia i bambini che gli adulti potranno tornare a condividere , sperimentare e divertirsi aumentando il comfort abitativo.
Inoltre il quartiere sarà dotato di un parco biciclette di uso comune, adeguato al numero di abitanti residenti .
Nell’ambito della mobilità sostenibile verranno installate colonnine di ricarica batteria per le eventuali e sempre più diffuse auto elettriche.

IL KM 0 : Previo contratto con una azienda agricola della zona , sara’ possibile prenotare con uno smartphone la propria spesa corrente di derrate di breve conservazione e riceverle entro il giorno seguente negli appositi spazi che il quartiere destinerà.  E’ una delle linee guida del protocollo Ecolife più sentita dalle persone e che maggiormente né migliora la qualità di vita.

CONSUMO SOSTENIBILE :  Grazie ad un efficace sistema di rubinetterie di ultima generazione che interrompono il flusso inutilizzato dell’acqua , verranno ridotti gli sprechi. Oltre ad un risparmio economico, il nuovo quartiere contribuirà ad un nuovo concetto di abitare eco sostenibile.

I RIFIUTI : Stanchi di gestioni disordinate e poco igieniche dei rifiuti , in base ad accordi con il gestore, si organizzerà un sistema centralizzato di raccolta.

ACCESSIBILITA’: Quartiere nasce con l’obiettivo di aumentare la qualità di vita, elevare la sensibilità verso le risorse che quotidianamente utilizziamo e fare in modo che il consumo sia sostenibile, che sia rivolto a tutelare le risorse per le future generazioni . 
Non si deve però pensare che tutte questi vantaggi siano per pochi. Sarà un intervento accessibile in termini economici per rendere la eco sostenibilità il più democratica possibile.

Provincia: 

Modena

Comuna: 

Carpi

Referenti territoriali a Modena

Grandi Bonfiglio